MENU

Home

Il Dipartimento di Scienze della Terra (DST) di Firenze è ente proponente del “Dottorato Regionale in Scienze della Terra” tramite l’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) fra i tre Atenei toscani di Firenze, Pisa e Siena, la cui costituzione permette di partecipare al Bando della Regione Toscana per il finanziamento di borse di Dottorato. Il nostro Dottorato ha fino ad ora soddisfatto i requisiti del Bando essendo fra i Dottorati finanziati dalla Regione con un numero di borse variabile da 4 a 6 per ogni ciclo, che si aggiungono alle borse di Dottorato finanziate dall’Ateneo o da altri Enti pubblici o privati.  La sede amministrativa e il coordinatore si alternano annualmente fra i DTS di Firenze e quello di Pisa.

Il Collegio dei Docenti del Dottorato è costituito da docenti dei tre Atenei toscani, da specialisti di enti di ricerca e da docenti di Università straniere, contribuendo così a soddisfare il criterio dei Dottorati Innovativi_Internazionali.

Il “Dottorato Regionale in Scienze della Terra” intende offrire a giovani laureati l’opportunità di seguire un percorso formativo di terzo livello e di respiro internazionale, mettendo in rete le migliori competenze dei tre atenei generalisti della Regione, insieme a quelle dei due principali Enti di Ricerca che si occupano di Scienze della Terra in Toscana (l’Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR e l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). Inoltre, sono partner del progetto la Fondazione dei Geologi della Toscana, ENEL Green Power, IDS GeoRadar, West System Srl e Co.Svi.G. scrl, consentendo di sviluppare un solido raccordo nell’ambito della formazione superiore fra il mondo della ricerca, del lavoro e delle professioni.

Il progetto di alta formazione del dottorato copre l’ampio spettro delle Scienze della Terra organizzandosi in diverse linee di ricerca, entro le quali lo studente trova a disposizione i temi più adeguati a definire un percorso formativo personalizzato. Fra questi ambiti di ricerca si possono ritrovare temi di “evoluzione tettonico-sedimentaria in aree di convergenza e divergenza continentale”, "difesa e conservazione del suolo, vulnerabilità ambientale e protezione idrogeologica", “paleontologia, paleoclimatologia e paleoecologia”, "minerogenesi,  cristallochimica, petrologia, geochimica e geologia isotopica", “georisorse e applicazioni mineralogico-petrografiche per i beni culturali”, " magmatologia e vulcanologia", “geofisica per l’esplorazione del sottosuolo e la caratterizzazione dei processi geologici”. Molti di questi ambiti di ricerca rappresentano storicamente delle eccellenze per gli Atenei della Toscana. 

Gli studenti del Corso di Dottorato Regionale di Scienze della Terra provengono da università Italiane e straniere. Per tre anni operano all'interno delle strutture di ricerca e delle aziende toscane che si occupano di Scienze della Terra ed hanno obbligo di svolgere un periodo di alcuni mesi in strutture di ricerca straniere, grazie anche ai numerosi accordi internazionali che sono stati siglati fra i Dipartimenti o gli Atenei dell’ATS e le Università estere. Inoltre, mediante possibili accordi internazionali di co-tutela stipulati da ciascuno dei tre Atenei toscani con un’Università straniera, la tesi di dottorato è svolta con la supervisione di un docente di ciascuna delle due istituzioni e porta ad ottenere un titolo rilasciato da entrambe le Università contraenti. A questo proposito è degno di nota il double degree program for Ph.D. students fra la Graduate School of Science della Tohoku University, Giappone e il DST di Firenze.

Il “Dottorato Regionale in Scienze della Terra” fa parte dell’Istituto degli Studi Superiori dell’Ateneo Fiorentino (IUSSAF) (https://www.unifi.it/a58.html

Ultimo aggiornamento

22.02.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni