MENU
30

MINERALOGIA PETROLOGIA SPERIMENTALI

Referente

Dott. Andrea Orlando, orlando@igg.cnr..it

Dott. Daniele Borrini, daniele.borrini@unifi.i  

tel. 055 2757560

 

Descrizione attività

Nel laboratorio di mineralogia e petrologia sperimentali è possibile effettuare esperimenti su materiali naturali e sintetici in condizioni chimico-fisiche controllate in un ampio intervallo di condizioni P-T. Ciò permette tra l'altro di riprodurre in laboratorio le principali condizioni “naturali” che caratterizzano differenti ambienti geologici. In particolare è possibile impostare combinazioni di P e T che vanno con continuità dall'ambiente superficiale a quello del mantello superiore. I campi di ricerca interessati sono molteplici: dalla minerogenesi e stabilità dei minerali alla petrologia ignea e metamorfica, dalla cristallochimica alla scienza dei materiali, allo studio delle interazioni fluidi – roccia. 

 

Strumentazione

Le principali apparecchiature in dotazione al laboratorio sono: 

  1. Forni a camera e tubolari, operanti fino a 1500 °C ed impiegati per trattamenti termici a pressione ambiente dei campioni o per pre-trattamenti dei materiali di partenza da usare in esperimenti ad alta pressione. 
  2. Forno verticale a raffreddamento rapido con controllo dell'atmosfera (quenching furnace) capace di raggiungere i 1650 °C e munito di un sistema di controllo della fugacità di ossigeno a miscela di gas (CO - CO2(apparecchio non attualmente utilizzabile perché sprovvisto di certificazione).
  3. Autoclave a riscaldamento esterno (Temp-Press)a doppia unità della Leco Corp. (modello HR-2B-2) con forni a scorrimento verticale del tipo "dual-zone" (cioé con due "punti caldi"), che consentono di stabilire un gradiente di temperatura controllat (apparecchio non attualmente utilizzabile perché sprovvisto di certificazione).
  4.  Micro-reattore Parr 5500 (capacità 25 ml) operante fino a 170 bar e 300 °C equipaggiato con agitatore magnetico. La presenza di apposite valvole permette di prelevare "in situ", durante gli esperimenti, campioni di gas e/o di liquido.
  5. Reattore Buchi Novoclave (capacità 200 ml) operante fino a 500 bar e 400 °C equipaggiato con agitatore magnetico. La presenza di apposite valvole permette di prelevare "in situ", durante gli esperimenti, campioni di gas e/o di liquido.
  6.  Pistone-cilindro per trattamenti termo-barometrici fino a 3.0 GPa e 1700 °C (apparecchio non attualmente utilizzabile perché sprovvisto di certificazione).
  7. Varie apparecchiature di servizio: bilancia analitica (0.0001 g), saldatore ad arco, microscopio binoculare, essiccatore, lampada a IR ecc..).

 

Modalità di accesso

Contattare i referenti del laboratorio. Specificare eventualmente le modalità per interni e per esterni.

 

Tariffario

tariffario-ufficiale-expminpet-lab.pdf

 

Come citare

“Experimental Mineralogy and Petrology Lab”

Ultimo aggiornamento

30.11.2020

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni