MENU
30

PETROGRAFIA PER I BENI CULTURALI

Referente

Dott.ssa Elena Pecchioni - elena.pecchioni@unifi.it

Via La Pira 4 - 50121 Firenze
Tel. 0552757547

 

Descrizione attività

Il laboratorio di Petrografia Applicata ai Beni Culturali opera nel settore specifico della Petrografia e Mineralogia applicata con particolare riferimento alla conservazione del materiale lapideo naturale ed artificiale esposto all'aperto ed in ambiente confinato.

Possono in tale laboratorio essere maggiormente approfondite le tecniche di separazione granulometrica della frazione argillosa (inferiore a 4 e 2 µm) di campioni di roccia, necessaria per l'analisi diffrattometrica a raggi X, le analisi granulometriche per setacciatura, le analisi calcimetriche  e le analisi petrografiche in sezione sottile con osservazioni al microscopio ottico in luce trasmessa. Tali metodologie consentono lo studio dei materiali lapidei particolarmente utilizzati in Toscana in ambito monumentale artistico, come i Marmi, l’arenaria Pietra Serena e Pietraforte, i Calcari Rossi Ammonitici e Marnosi, il Calcare Alberese ecc., permettendo la loro caratterizzazione e quantizzando il loro stato di degrado. Particolarmente sviluppato lo studio delle malte antiche e delle “pietre artificiali”, relativo alla caratterizzazione delle materie prime di confezionamento, oltre alla determinazione della tipologia di legante e di aggregato. Anche sulle ceramiche antiche viene effettuato uno studio di caratterizzazione con particolare attenzione allo studio di ciascun costituente (matrice, scheletro e correttivi) e all’individuazione delle aree di provenienza delle materie prime.

Nell’ambito di collaborazioni che sono state strette nel corso degli anni si ricorda quella con il CNR-ISPC di Firenze, con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, con l’Università di Urbino e CNR-ISAC di Bologna con cui sono stati condotti studi di tipo petrografico e geochimico sull’area archeologica del sito di Petra in Giordania; collaborazione con l’Istituto Papirologico dell’Università di Firenze con cui sono stati condotti studi e ricerche sulle malte del Tempio di Ramesse (Antinoupolis in Egitto). Ricerche sui materiali costituenti i forni etruschi per la fusione del ferro a Populonia (Li), collaborazione con l’Università dell’Aquila (Dipartimento di Chimica, Ingegneria Chimica e Materiali Università degli Studi dell’Aquila) per la caratterizzazione delle malte utilizzate nelle aree terremotate dopo il 2009,  per l’individuazione dei materiali costituenti e loro durabilità. In questi ultimi anni si stanno svolgendo studi relativi alle materie prime utilizzate per la realizzazione dei calcestruzzi romani di età Augustea e sulle caratteristiche di idraulicità degli stessi ecc.

 

Strumentazione

Il Laboratorio di Petrografia Applicata ai Beni Culturali del Dipartimento di Scienze della Terra è attrezzato con:

- bagno ad ultrasuoni;

- apparecchio ad ultrasuoni;

- agitatore riscaldante e non;

- centrifuga;

- calcimetro Dietrich-Fruhling;

- stufa;

- serie di setacci per analisi granulometrica;

- vetreria, reagenti;

- cilindri di sedimentazione;

- essiccatori;

- microscopio ottico in luce trasmessa.

 

Modalità di accesso

Il personale interno del Dipartimento può accedere previo corso del Responsabile nell’uso degli strumenti e dopo aver preso visione del Regolamento interno del Laboratorio. Il personale  esterno al Dipartimento non può accedervi.

 

Tariffario

Tariffario Lab Petrog Appl 2020-Usage costs Laboratory Applied Petrography

 

Come citare

Laboratorio di Petrografia Applicata ai Beni Culturali –Dipartimento di Scienze della Terra Università degli Studi di Firenze

 

 

 

Ultimo aggiornamento

04.12.2020

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni