Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DST Dipartimento di Scienze della Terra

Geofisica Sperimentale

RESPONSABILE LABORATORIO:

Maurizio Ripepe 

 

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA'

Il Laboratorio di Geofisica Sperimentale nasce il 1987 e svolge attività di ricerca in diversi campi della geofisica dei vulcani, acustica infrasonica e del rischio sismico e da tsunami. Ha una sede permanente nell’isola di Stromboli presso il Semaforo San Vincenzo Vecchio. Dal 2005 è Centro di Competenza della Protezione Civile Nazionale e fornisce supporto giornaliero all’attività decisionale dell’Ufficio Valutazione e Prevenzione Rischi della Protezione Civile Nazionale, con particolare attenzione ai vulcani Stromboli ed Etna. Come Centro di Competenza ha il compito di sviluppare metodi geofisici per il monitoraggio in ambienti ostili. In questo ambito il Laboratorio ha progettato e realizzato l’attuale sistema di monitoraggio e allerta tsunami installato a largo dello Stromboli. Il Laboratorio gestisce reti di monitoraggio geofisico permanente su 6 vulcani attivi nel mondo: Stromboli ed Etna, Asama (Giappone), Santorini (Grecia), Montserrat (WI), Katla ed Hekla (Islanda), composte da diverse tipologie di strumenti geofisici (sismometri, infrasuoni, telecamere termiche, clinometri). Dal 2010 gestisce tre array infrasonici permanenti in Valle d’Aosta per lo studio ed il monitoraggio delle valanghe, e un array infrasonico a larga apertura (1.6 km) sul monte Amiata per lo studio della propagazione delle onde acustiche in atmosfera. Tutti i dati delle stazioni permanenti sono trasmessi in tempo reale nei locali del Laboratorio in via G. La Pira, 4 (Firenze), dove vengono elaborati in tempo reale.

Il Laboratorio si interessa anche di problematiche di Microzonazione Sismica Strumentale e Modellizzazione della Risposta Sismica collaborando con la Regione Toscana, la Protezione Civile della Provincia di Firenze, il Comune di Firenze e la Provincia di Pistoia alla realizzazione di mappe di amplificazione del suolo. A seguito del terremoto dell’Aquila, il Laboratorio è stato coinvolto dal Servizio Sismico Nazionale per gli studi di microzonazione sismica sia nell’ambito del “Progetto Case”, che per la “Microzonazione Sismica per la Ricostruzione”. In quest’ambito gestisce una rete sismica locale nella Provincia di Firenze.

Il Laboratorio svolge inoltre studi strumentali della risposta sismica degli edifici. Tra le varie strutture si è occupato del Campanile di Giotto, della Cattedrale di S. M. del Fiore del Battistero, della Torre d’Arnolfo e della Galleria dell’Accademia.

 

STRUMENTI IN DOTAZIONE PRESSO IL LABORATORIO:

Oltre alle reti di monitoraggio permanenti in Italia (Stromboli, Etna, Provincia di Firenze, Amiata, VdA), Giappone, Montserrat, Santorini ed Islanda, il Laboratorio dispone delle seguenti attrezzature:

- 20 acquisitori sismici a 24 bits Guralp CMG-DM24/CMG-DM24EAM a 4 e 7 canali.

- 1 unità CMG-DAM per la gestione simultanea di 6 stazioni sismiche distinte, con memorizzazione ed interfaccia WEB.

- 7 sismometri triassiali Lennartz 3D/5sec.

- 5 sismometri a larga banda Guralp CMG-40T con periodo proprio di 30 e 60 secondi.

- 1 sismometro Guralp CMG-6T, con periodo proprio di 10 secondi.

- 10 sensori infrasonici prs-XXXa di nostro sviluppo per misure di pressione di 100/250 Pa a media sensibilità (-50 dB rel to 1Pa2/Hz) nella banda di frequenza 10-3-50 Hz.

- 1 sensore infrasonico Optimic 8120 ad alta sensibilità (-80 dB rel to 1Pa2/Hz).

- 1 sensore infrasonic Chaparral M25 ad alta sensibilità (-70 dB rel to 1Pa2/Hz).

- 3 Telecamere Termiche FLIR A20.

- 1 Telecamera digitale professionale.

 

TARIFFARIO PRESTAZIONI ED ANALISI:

Non esiste un tariffario predefinito.

 

LINK

http://lgs.geo.unifi.it

 

 

LABORATORY RESPONSIBLE:

Maurizio Ripepe 

 

 

DESCRIPTION OF ACTIVITIES:

Research at the Experimental Geophysical Laboratory (created in 1987) deals mainly the explosive dynamics of active Volcanoes, Infrasound Acoustics, Seismic and Tsunami risk. The Laboratory has a permanent location in the Stromboli island at Semaforo San Vincenzo Vecchio. Since 2005, it is a Center of Competence of Italian Civil Defence and provides daily information on the level activity of Stromboli and Etna Volcanoes at Valutation and Risk Prevention Office of the Italian Civil Defence to their decision-making. As a Center of Competence of Italian Civil Defence, the Laboratory has the task of developing geophysics methods for hostile environments monitoring. In this context, the Laboratory has designed and achieved the actual monitoring system and tsunami alert installed in Stromboli offshore.

The Experimental Geophysical Laboratory manages permanent monitoring systems installed on 6 actives Volcanoes in the world: Stromboli and Etna (Italy), Santorini (Greece), Montserrat (West Indies), Katla and Hekla (Iceland). The monitoring systems are formed by different kind of geophysics sensors (Seismometer, Infrasound pressure, Thermocamera, Tiltmeter). Since 2010 it manages 3 infrasound arrays in the Alps for snow avalanche investigation and a large aperture array in Central Italy (Amiata) for the study of infrasound propagation in the atmosphere. All data are transmitted and elaborated in real-time in the Laboratory located in Firenze.

The laboratory is also interested in the assessment of the seismic site response using seismic measurements and modelling, in this field it collaborates with Civil Defence of Florence Province, Florence Municipality and Pistoia Province to realize ground amplification maps for seismic risk reduction.

After the 2009 Aquila earthquake, the Laboratory was involved by the National Seismic Service in the study of Seismic Microzoning for the ‘House Project’ and ‘Seismic Microzoning for Reconstruction’.

The Laboratory extends his work also in Building Seismic Response, recently it has collaborated with the Ministero dei Beni Culturali and Opera del Duomo of Firenze to evaluate the Modal Shapes, frequencies and Damping for Accademy of Belle Arti of Firenze and Giotto’s tower bell of Firenze respectively.

 

ANALYTICAL INSTRUMENTS:

In addition to the instruments deployed in the permanent monitoring networks in Italy (Stromboli, Etna, Florence, Amiata, VdA), Japan, Montserrat, Santorini and Iceland, the following instruments are available in the Lab for specific studies:

- 20 Guralp CMG-DM24/CMG-DM24EAM digitizers, 4/7 channels + GPS.

- 1 CMG-DAM unit.

- 7 Lennartz 3D/5sec seismometer (5 sec eigenperiod).

- 5 Guralp CMG-40T broadband seismometers (30/60 sec eigenperiod).

- 1 Guralp CMG-6T broadband seismometers (10 sec eigenperiod).

- 10 prs-XXXa broadband infrasonic pressure sensors (100/250 Pa peak-to-peak, -50 dB rel to 1Pa2/Hz, 10-3-50 Hz) developed by the Laboratory.

- 1 Optimic 8120 high sensitivity, pressure sensor (-80 dB rel to 1Pa2/Hz).

- 1 Chaparral M25 high sensitivity, pressure sensor (-70 dB rel to 1Pa2/Hz).

- 3 FLIR A20 thermal cameras.

- 1 professional digital video camera.

 

LINK

http://lgs.geo.unifi.it

 
ultimo aggiornamento: 09-Mar-2016
Unifi Home Page

Inizio pagina